Featured Slider

Latest instagrams

ESPRIT, una moda sempre più sostenibile

Nel 1968, l'anno della contestazione, nasceva a San Francisco un'azienda di moda che sarebbe diventata presto internazionale e che, facendo proprio lo stile di vita californiano, ha sempre cercato di fondere stile, amore per i colori e rispetto per l'ambiente. Siamo propensi a pensare che solo le piccole realtà siano virtuose (e molto spesso è così), ma ci sono poche eccezioni che confermano la regola. Ed una di queste è rappresentata da ESPRIT:





Primavera è: sfoggiare vegan-ballerine!

Il lato positivo della primavera? Mi permette di passare i pomeriggi di studio all'aperto, nel parco vicino casa, in compagnia dei miei libri, della fidata Reflex (gli alberi in fiore sono uno spettacolo della natura che merita di essere sempre immortalato) e di scoprire i miei piedi, finalmente liberi di respirare. 
Amo le ballerine, un po' perchè ballerina mi ci sento (anche se solo interiormente, ahimè!) e un po' perchè le trovo da sempre il giusto compromesso tra le scarpe eleganti e quelle più informali. E poi sono comodissime, diciamolo!
Ho pensato di stilare un breve elenco delle mie preferite, e che vi consiglio non solo perchè bellissime, ma perchè tutte realizzate da aziende italiane, con tessuti ecologici (ed in alcuni casi di riciclo), vegane e fatte a mano. Piccole opere d'arte che rispettano la natura e gli animali 🌸


Bella Storia Vegan Shoes:


Milkaway SweetHouse... E la #NapoliVegana si allarga!

Sabato scorso avevo in mente di fare una capatina in un piccolo locale aperto da pochi mesi nel centro storico di Napoli, Milkaway (per i napoletani che leggono, la zona è quella di Montesanto, in via Tarsia). Avevo letto su facebook la recensione iper-entusiastica di un'amica, che in quanto a cucina (rigorosamente vegana!) sa essere assai esigente. Mi sono quindi fidata del suo giudizio che so essere obiettivo e severo, decisa a fare esperienza di persona di quello che, avevo letto, doveva essere un tipo di cucina vegetale preparata in casa, priva di zuccheri ed altri ingredienti raffinati, sana, gustosa e decisamente sui generis. Nonostante l'idea fosse quella di fare una capatina, appunto,  e di prendermi un panino al volo per poi mangiarlo passeggiando per i vicoli, sono rimasta nel locale di Erika e Federica per più di un'ora, godendo dei loro manicaretti e delle loro chiacchiere.   


Vegan ReLOVEution: Tutt'Altro, alimenti vegetali da agricoltura biologica 🌿

Sfatiamo uno dei luoghi comuni più diffusi e, ahimè, più duri a morire: che la cucina vegana sia triste, poco gustosa e monotona. E che non sia bilanciata e per questo pericolosa per la salute.  Non voglio, con questo post, esprimermi in un'apologia del veganesimo, ma consigliare, a chi vegano o vegetariano lo è già, ma soprattutto agli onnivori curiosi e senza pregiudizi, Tutt'Altro, un'azienda italiana (e, per me che abito a Napoli, quasi a km zero!) che produce alimenti vegetali, velocissimi da cucinare, salutari e completi, che potete portare in tavola senza troppo dispendio di tempo ed energie. Giusto per far capire che eliminare la carne dalla propria dieta è semplice, e le alternative, soprattutto per chi è alle prime armi, ci sono!



Shampoo concentrato nutriente con calendula, lavanda e semi di lino di Bio's: artigianale, vegan e a km zero! 🌿

Nella mia costante ricerca di aziende di cosmesi naturale italiane, piccole e che lavorino secondo principi etici di tutela dell'ambiente e del territorio, ho scoperto BIO'S, una vera e propria chicca nel panorama cosmetico eco-biologico e a km zero. Si tratta di un'azienda recente che ha sede nel viterbese, in piena Tuscia, in quella splendida area verde a cavallo tra Lazio ed Umbria un tempo abitata dagli Etruschi. Tutto nasce dalla volontà di Danya, ceramista di professione, di trasformare i frutti migliori della propria terra di origine in prodotti cosmetici di alto livello, completamente naturali, formulati con ingredienti da agricoltura biologica e a km zero

Ho scoperto BIO'S grazie al negozio NaturalMente di Erica, nel centro storico di Napoli, e ho voluto provare lo shampoo concentrato nutriente con calendula, aloe e semi di lino:


Miso ReLOVEution!

                                                                    
                                                                                  Genki kubari, egao kubari.
                                                      Sii generoso con la tua energia. Sii generoso con i tuoi sorrisi.

                                                                                          (proverbio giapponese)



La filosofia zen sa quanto il corpo e la cura di esso siano indispensabili per godere di una vita sana, equilibrata e serena. Non è un caso, quindi, che proprio i paesi in cui lo zen è nato e si è sviluppato siano gli stessi ad avere  sviluppato una cultura culinaria improntata al benessere di corpo e mente, ricca di vegetali e di alimenti fermentati. 
I cibi fermentati sono stati una scoperta fondamentale, per me. Come afferma Sandor Ellis Katz nel suo Il grande libro della fermentazione (la Bibbia della fermentazione casalinga!) 

La fermentazione
cuoce il cibo senza aver bisogno di nessuna fonte di energia, lo preserva e ne allunga la vita, quindi è un ottimo metodo per diminuire l’impatto ecologico di ogni singolo individuo sulla terra: se questa tendenza diventasse di massa, non è azzardato pensare che potrebbe far diminuire i numeri dei frigoriferi nei supermercati o nelle case, l’uso di gas e di piastre a induzione…”.

Non è un caso se, proprio negli ultimi anni, data la riscoperta e la conseguente valorizzazione del mondo contadino -e quindi di una cibo più sano- gli alimenti fermentati siano tornati in voga , per via del loro impatto ambientale limitato (evidenziato da Katz) unito a quello nutrizionale e salutistico. Ma che cos'è la fermentazione? Nient'altro che una reazione chimica in cui funghi e batteri trasformano gli ingredienti di partenza producendo metaboliti che ne migliorano il gusto. Gli alimenti fermentati non hanno soltanto un gusto particolare, ma sono anche ricchissimi di benefici per la salute: migliorano la digestione, rinforzano il sistema immunitario, riducono le manifestazioni allergiche, migliorano l'aspetto di pelle e capelli, e molto altro ancora.

Tra i cibi fermentati che preferisco, il miso è senza dubbio quello che utilizzo di più:


miso di orzo non pastorizzato

Orti urbani: l'esperienza di Parigi

Immaginate i tetti di Parigi. Riuscite a visualizzare gli abbaini, le tegole color grigio fumo che, nelle giornate d'inverno, si confondono con il cielo plumbeo?

Fotografia di Michael Wolf